Come fare Personal Branding per Amministratore di Condominio

Se come Amministratore di Condominio vuoi davvero differenziarti dalla massa e soprattutto dalla tua concorrenza, il tuo studio ha bisogno di fare Personal Branding!

Con questo articolo ti spiegherò cos’è il Personal Branding e perchè devi applicarlo assolutamente alla tua strategia se vuoi ottenere sempre nuovi Condomini!

Personal Branding: la base di una buona strategia di marketing

Se ancora non sai cosa significa Personal Branding é meglio cominciare dalla descrizione che ci fornisce Wikipedia:

Il personal branding è l’attività con cui prima si consapevolizza e poi si struttura il proprio brand ovvero la propria marca personale.

Può essere definito come ciò che viene detto, sentito e pensato a livello collettivo dalle persone su di voi e sui servizi che offrite, nella vostra vita professionale e non.
Il termine brand a un primo livello di significato è il nome stesso, attraverso il quale si è riconoscibili. A un livello successivo, è una connotazione emozionale, ciò che evoca nel cliente i significati di quel nome.

A me piace definirlo “Consapevolezza emozionale”.

Proprio così, emozione. Solamente su questo si deve basare la tua strategia.

Tutto il tuo lavoro, tutto quello che scriverai sul tuo sito o suoi tuoi social deve trasmettere un’emozione, meglio se sempre la stessa, in modo che sia coerente con ciò che vuoi comunicare e renda il tuo condomini e futuri tali consapevole del tuo studio o della tua persona.

Rileggi più volte le righe sopra e cerca di renderlo come un mantra. Da oggi, ogni cosa che farai dovrà essere finalizzato a trasmettere sempre lo stesso messaggio.

Ma prima, bisogna trovare un messaggio.

Questo è compito tuo, nessun content strategy, nessun esperto web potrà mai dirti cosa devi o non devi comunicare. Il loro compito è di dirti COME devi comunicarlo, non COSA.

Per cui prenditi una giornata, una settimana, un mese, ritagliati il tempo necessario per capire come puoi posizionarti con il tuo studio.

Come posizionarsi con il proprio Personal Brand

Una volta che avrai trovato il messaggio ecco cosa dovrai fare.

Cerca una nicchia in cui posizionarti, oppure cerca un modo per essere straordinario in un mercato già pieno di competitor. In questo senso ti consiglio di leggerti il libro la mucca viola di Seth Godin.

Facciamo un esempio per rendere tutto più chiaro.

Mettiamo che la tua specialità è quella di amministrare grandi complessi immobiliari, come residence o supercondomini. Allora quello che dovrai fare è posizionarti con il tuo messaggio all’interno di questa fetta di mercato.

Non offrirai, quindi, i tuoi servizi a tutti i Condomini ma solo a questa particolare nicchia. Ciò ti permetterà di differenziarti e sembrare più autorevole in questo settore.

Se invece non vuoi specializzarti, dovrai affrontare molti più competitor quindi dovrai trovare un elemento che ti permetta di spiccare tra tutti i tuoi colleghi: per esempio l’amministratore che ha il miglior servizio clienti, l’amministratore che scrive i bilanci più chiari ecc…

In questo caso non si tratta di essere diversi ma di essere i migliori!

Comunicare il tuo brand

Avendo la consapevolezza del messaggio da comunicare e la nicchia a cui comunicarlo, il prossimo passo è quello di metterti nei panni dei tuoi clienti.

Pensa a chi non ti conosce e che legge per la prima volta un tuo testo. Riesce a capire il tuo messaggio? Perché si dovrebbe fidare di te?

Se hai provato a fare qualche pubblicità, sia online che offline, ma l’unica cosa che scrivevi era una cosa del tipo “Amministratore affidabile. Contabilità puntale e impeccabile. Contattaci” come pensi che reagisca il tuo cliente?

Non ti sembra che abbia lo stesso effetto di chiedere ad una ragazza o a un ragazzo appena incontrata/o “Ciao. Come ti chiami? Usciamo insieme?” e aspettarsi che risponda di si?

Un potenziale cliente va coccolato, va guidato fino a renderlo consapevole del nostro messaggio.

Il prossimo passo quindi è un’analisi della tua buyer persona, ossia del tuo cliente tipo. Come puoi raggiungerlo? Tramite quali canali? Cosa si aspetta di leggere? Cosa cerca in un amministratore?

Conclusioni

Riassumendo,

Se vuoi ottenere sempre più Condomini deve iniziare a imparare a comunicare correttamente con il tuo pubblico.

In questo particolare periodo storico non basta più far sapere al tuo potenziale cliente quanto sei efficiente, trasparente o affidabile. Queste sono cose scontate, che chiunque di noi si aspetterebbe di trovare in un Amministratore di Condominio.

La tua comunicazione dovrà puntare su ciò che ti differenzia dagli altri, su quello che ti rende particolare e migliore.

Una volta che avrai capito come comunicarlo potrai creare quella che viene chiamata “macchina di acquisizione automatica dei condomini” ed è proprio quello che insegno sul gruppo Amministratore Digitale.

Un caro saluto

Inizia a publiccizzare il tuo studio online e diventa un vero Amministratore Digitale